Quando il Toro non prese Imbula: “Non è lui che rompe gli equilibri” disse Petrachi – Notizie sull’U.S. Lecce

Quando il Toro non prese Imbula: “Non è lui che rompe gli equilibri” disse Petrachi – Notizie sull’U.S. Lecce


Il Lecce lunedì sera affronterà il Torino, club che nell’estate 2017 trattò Giannelli Imbula. I colleghi di toro.it hanno raccontato e spiegato i retroscena del mancato trasferimento di Imbula alla corte di Cairo.

I granata del ds Petrachi sono alla ricerca di un centrocampista di spessore. I profili sondati, a inizio luglio, risultano essere due: il suo e quello di Godfred Donsah – un altro pallino del Toro, a cui solo Morfeo impedirà poi di firmare nel gennaio successivo (“Pareva dormisse”, racconterà Cairo). I contatti sono condotti con lo Stoke City, la squadra che ha prelevato Imbula dal Porto l’estate precedente per la bellezza di 28 milioni di euro, ma che vede ridotta la portata dell’affare dopo una stagione di Premier nella quale il giocatore ha passato più tempo fuori rosa che in campo.

1. Imbula-Torino: la trattativa del 2017

La trattativa, però, non decolla. Il Toro preferisce insistere su Donsah e Petrachi, in data 21 luglio 2017, dichiara infattibile l’operazione: “Loro (lo Stoke, ndr) vogliono recuperare quanto perso, ma noi dobbiamo fare la campagna acquisti secondo quello che è il nostro interesse. Non è Imbula che rompe gli equilibri nel Toro, ci sono tanti Imbula e eventualmente ne prenderemo degli altri. E così è stato. Non Donsah, però, bensì Tomas Rincon, che nei primi giorni di quell’agosto arriverà sotto la Mole per rinforzare la mediana di Sinisa Mihajlovic.

2. Dal Tolosa al Lecce, a caccia della salvezza

Dopo l’Inghilterra, è andato in prestito al Tolosa, guadagnandosi la salvezza in Ligue 1 ma nulla più. Un’impresa non replicata nella passata stagione, quando con il Rayo Vallecano ha rimediato la retrocessione. Ora, l’avventura al Lecce. Anche qui, con l’obiettivo (complicato) della permanenza nella categoria.

3. La curiosità

I salentini lo hanno prelevato proprio dallo Stoke City. Ma questa volta per cifre decisamente più abbordabili. Prestito – formula che i britannici rifiutarono nel 2017 – con diritto di riscatto fissato a 4 milioni. Ben altra valutazione, due anni dopo.





Link notizia

Lascia un commento